Cerca
  • perfectwavestudio

Pillole di acustica 2 - Il "mito" dei cartoni delle uova

I ragazzi della mia generazione sicuramente li avranno visti e usati all'intero di sale prova improvvisate (in realtà ancora qualcuno li ha), i più anziani di me li utilizzavano per "insonorizzare i club" (CIT.) negli anni '70, altri semplicemente perchè percepivano un miglioramento all'interno della sala. Spesso queste sale consistevano in garage, il più delle volte grandi e vuoti, con un'infinità di riverbero all'interno e, utilizzandoli, la situazione migliorava.


I cartoni delle uova sono stati un mito dell'acustica "fai da te" che ha accompagnato diverse generazioni, fino a far credere agli utilizzatori più sprovveduti che fossero anche efficaci!

Ma come agiscono acusticamente i cartoni delle uova? Tra le foto ve n'è una con un grafico di assorbimento. Sull'asse delle ordinate (cioè quello verticale) vi sono dei valori che vanno da 0 a 1.


0 corrisponde ad una totale riflessione, 1 al totale assorbimento. Un valore pari a 0,5 quindi corrisponderà ad una via di mezzo, cioè una parte verrà assorbita e una riflessa... e così via. Sull'asse delle ascisse, invece, vengono riportate le frequenze. Incrociando i dati avremo che i cartoni delle uova assorbono mediamente a 600Hz, riflettono (e quindi non assorbono quasi nulla) sotto i 500Hz. Possiamo però riportare i dati dell'assorbimento in un foglio di calcolo e simulare cosa succede in una stanza tappezzandola di cartoni delle uova su tutte e quattro le pareti e il soffitto. Prendiamo in considerazione una stanza di 7x5x3 m (larghezza x profondità x altezza). Sviluppando e sommando le aree di tutti i muri e il soffitto, escludendo il pavimento, dovremo ricoprire una superficie pari a 107mq. Sapendo che un cartone delle uova ha misura circa 30x30 cm, avremo bisogno di circa 500 pannelli più tantissima colla e pazienza per attaccarli. Il risultato però sarà PESSIMO. Come possiamo vedere dal grafico, abbiamo reso "sorda" la stanza non intaccando il riverbero delle medio basse e basse frequenze.


La linea blu, infatti, indica lo stato di fatto, cioè la stanza con i muri senza pannelli. La linea verde, in parte sovrapposta alla blu, il risultato ottenuto. La linea rossa il risultato che avremmo dovuto raggiungere. Avremo un riverbero pari a 0.20s da 500 Hz in poi, un riverbero medio pari a 1s sulle medio basse e 1.5s alle basse frequenze: una situazione insostenibile che si traduce praticamente nell'alzare le alte frequenze dal mixer (per i microfoni) e per gli amplificatori, e tagliare le basse frequenze il più possibile. E alzando le frequenze alte cosa succede? I microfoni vanno in larsen (fischiano). I musicisti cominciano ad imprecare ed anzichè suonare ci si ritrova a risolvere problemi impossibili da risolvere nell'immediato.

Qualcuno di voi obietterà: "Eh, infatti per questo ho comprato metri e metri di piramidale fonoassorbente!!!".



Preventivo: 107 mq da ricoprire, 107 pannelli da 1mq cad da acquistare. Prezzo medio a mq: €10. Spesi 1070 euro più spedizione.

Il risultato? PRESSAPPOCO IDENTICO AI CARTONI DELLE UOVA.... incredibile ma vero!




98 visualizzazioni0 commenti